giovedì 16 novembre 2017

Il nido dei miei pappagallini

Ciao a tutti!

Il post di oggi è dedicato alla decorazione del nido dei miei pappagallini. 



Prima di mostrarvelo, però, vi presento i miei "limoncini", altrimenti conosciuti come "The Lemon-Limes":



Kiwi, Gin e Limoncina hanno tre anni. Per sbaglio, avevo preso due femminucce (Gin e Limoncina) anziché un maschietto e una femminuccia. Gin era la cocorita scambiata per un maschietto perché, quando la avevo adottata, aveva la cera azzurrina tipo quella che hanno i maschietti, ma più chiara (perché le femmine giovani ce l'hanno di quel colore, prima di diventare marroncina). Dopo due mesi, mi sono accorta che Gin era una femminuccia, e ho pensato di adottare un maschietto, ed è così che Kiwi è arrivato a casa mia.
Kiwi si è innamorato di Gin, e Gin si è innamorata di lui. Li vedevo spesso accoppiarsi e, dopo qualche mese, ho acquistato un nido per loro. Dopo qualche giorno, il 7 novembre 2015 Gin depone il primo uovo. In totale, ne depone cinque, ma solo tre uccellini riescono a sopravvivere: Adrian Kiwi è nato il 25 novembre, Lemon il 26, e Sky il 29. Sia Gin che Kiwi hanno delle penne azzurre, quindi non c'è da sorprendersi che Sky sia uscito azzurro e bianco. Come si può notare, sono tre maschietti... ah, Lemon è diventato il compagno di Limoncina!


Gin nel nido con le uova.

Ho deciso di non far fare altre uova alla coppia, perché mi affezionerei troppo ai piccoli e mi dispiacerebbe darli via. Poi, già sei uccellini sono tanti da gestire, a volte capita che quattro di loro cantino contemporaneamente, per non parlare delle piume che fanno... Comunque, vedere crescere dei pappagallini era un'esperienza che volevo fare da tanto, e non ci sono rimpianti a riguardo. 
Poi, ho anche deciso di tenermi il nido per ricordo, e decorarlo in modo da rendere omaggio ai miei "piccolini".



Qui ho creato le iniziali dei miei pappagallini con degli scovolini verdi.


Interno del nido con uova e uccellini.



lunedì 23 ottobre 2017

Ciambella "Abbraccio" [light e senza lattosio]



Ho visto questa ricetta sul blog "Il Gargano in pentola" e me ne sono innamorata! Ho apportato delle modifiche alla ricetta originale per renderla più leggera, adatta a chi (come me) intende prestare attenzione alla linea e/o è intollerante al lattosio.

Ingredienti:
  • 300 grammi di farina tipo 1 (o integrale)
  • 30 grammi di cacao amaro
  • 150 grammi di zucchero di canna
  • 190 grammi di yogurt senza lattosio (io ho usato quello alla greca Zymil da 150 grammi, ma ho messo poco più di latte rispetto alla quantità indicata dalla ricetta) o vegetale 
  • 3 uova
  • 150 millilitri di latte delattosato (o vegetale)
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • Scorza di limone bio q.b.
Sbattere le uova con lo zucchero, poi aggiungere man mano tutti gli altri ingredienti tranne il cacao. Dividere l'impasto in due ciotole e aggiungere a una metà il cacao e all'altra la scorza di limone. Ungere la teglia con olio e infarinarla, poi versare l'impasto come in foto e cuocere a 170-180°C per circa 40-45 minuti.

mercoledì 18 ottobre 2017

Seitan zucchine e menta



Ingredienti per 2 porzioni:
  • 1 confezione di seitan al naturale o alla piastra
  • 2 zucchine
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1-2 cucchiai d'olio extravergine d'oliva
  • salsa di soia q.b.
  • semi di lino a piacere (facoltativi)
  • menta fresca q.b.
In una padella far soffriggere l'aglio, dopodiché rimuoverlo e aggiungervi le zucchine tagliate a rondelle. Sfumare con un po' di salsa di soia e aggiungere acqua q.b. e la menta, tenendo da parte qualche fogliolina per la decorazione. Coprire e far cuocere le zucchine a fiamma moderata finché non si saranno ammorbidite, dopodiché aggiungere il seitan a cubetti e fare insaporire per 2-3 minuti. Una volta spento il fornello, aggiungere i semi di lino, mescolare e servire con le foglioline di menta tenute da parte.


mercoledì 11 ottobre 2017

Giveaway "A tutto riciclo": cosa ho ricevuto

Ciao a tutti!

Sono mesi che non scrivo un post, lo so, ma ho avuto da fare con la mia tesi di laurea, ma anche perché era estate, e questo significa giornate al mare, serate passate fuori casa, ecc. 
Non ho creato chissà quanto nell'ultimo periodo, solo sporadicamente, giusto per fare qualche regalino o qualcosina per me, come la collana con la pala di fico d'India in fimo ispirata a un ciondolo in ceramica che avevo visto in Sicilia lo scorso anno.



Ora vi mostro cosa ho ricevuto da Betta come premio del giveaway organizzato da lei per il secondo anniversario della sua community "A tutto riciclo". Colgo l'occasione per ringraziarla per tutto ciò che mi ha inviato, e per mostrarvi una creazione che ho realizzato con alcuni materiali che ho ricevuto da lei.


Bottoni, piattini in plastica, targhette in cartoncino e pezzi di spugna.



Elementi in cartoncino.



Campioni di tessuto.




Carte molto carine (e anche con gli uccellini! 💓🐤).

Betta mi ha anche inviato una bellissima card realizzata da lei che ho apprezzato molto, anche perché molto curata nei dettagli. Purtroppo mi sono dimenticata di fare la foto... ma la potete vedere nel post sul suo blog! 

AGGIORNAMENTO DEL 12/10: la foto l'avevo fatta, ieri sera non l'avevo trovata perché l'avevo messa in una cartella diversa, così come altre foto che ho aggiunto oggi.



E adesso, ecco la mia creazione riciclosa!


Ho creato la base facendo un "sandwich" con due cartoncini e una o due spugne (non ricordo bene). Poi, ho rivestito il "sandwich" con due campioni di tessuto, uno bianco e uno blu, e ho incollato tutto con la colla a caldo. Volevo realizzare un tappetino per il mouse, ma non scorreva bene... allora, ho deciso di trasformarlo in un quadretto aggiungendo dei bottoni e un nastro di pizzo.



martedì 20 giugno 2017

Insalata di quinoa



Per prima cosa, ho preparato le melanzane al forno. Ho tagliato due melanzane a dadini, poi le ho messe in una teglia antiaderente foderata con carta da forno, condite con olio, sale, pepe, aglio tritato e menta, e infornate a 180°C (modalità ventilato) per circa 30 minuti.

Mentre le melanzane cuocevano, ho sciacquato più volte la quinoa (io ne ho messa 100 grammi, così la mangio in due volte) e poi l'ho cotta per una ventina di minuti in acqua salata.

Ho tagliato 125 grammi di tofu (nel mio caso, alle erbe, ma quello semplice è meglio, a mio parere) a dadini e messo in un'insalatiera con delle olive verdi, due scatolette di tonno (dopo averne tolto l'olio) e le melanzane al forno. 

Una volta cotta la quinoa, l'ho scolata e aggiunta al resto degli ingredienti. Ho aggiunto dell'olio d'oliva a crudo e mescolato il tutto.

giovedì 8 giugno 2017

Cestino portacandela "Summer"

Ciao a tutti!

Oggi vi parlo di una delle mie ultime creazioni: questo cestino portacandela a tema estivo.




Qualche mese fa, avevo realizzato dei cestini portacandela natalizi, anche da fare come regali di Natale, e me ne era avanzato uno. Un giorno, in un negozio gestito da cinesi ho visto vari oggetti a tema marinaro/estivo, con stelle marine, gabbiani, fari, conchiglie, pesciolini... allora, ho deciso di creare anch'io qualcosa che avesse lo stesso tema. Mi sono chiesta: perché comprare qualcosa di già pronto quando a casa ho materiale creativo a non finire? In effetti, l'unica cosa che ho acquistato per questo progetto, è stata una calamita a forma di gabbiano che ho attaccato al cestino... per il resto, avevo già tutto.

Per creare la spiaggia, ho prima incollato della rafia (o forse era paglia?) sul fondo del cestino, poi l'ho cosparsa di colla a caldo su cui ho versato della sabbia per decorazione. Su quest'ultima, poi, ho attaccato delle conchiglie e delle stelle marine in fimo che ho realizzato io.

Il mare, invece, è stato creato con del fommy azzurro, su cui ho tamponato del colore acrilico bianco con una spugnetta per fare le onde. Al centro del cestino, infine, ho collocato un bicchierino portavotivo con la colla a caldo.

lunedì 8 maggio 2017

[ricetta] Pancake light senza lattosio



Oggi inauguriamo una nuova rubrica del blog, quella delle ricette!

Tempo fa, trovai (non ricordo dove, però) una ricetta di pancake light su Internet: ecco la mia versione, perfetta per chi è intollerante al lattosio e/o vuole mangiare sano!

Ingredienti per 2 porzioni:
  • 1 uovo
  • 5 cucchiai farina integrale (o di tipo 1 + crusca di grano o di avena q.b.)
  • 125 g. di yogurt di soia (io ho usato quello "Conad Verso natura")
  • lievito per dolci q.b. (circa mezza bustina)
  • cannella q.b. (facoltativa)
  • sciroppo d'acero a piacere
La "pastella", dolcificata solo con lo zucchero dello yogurt, va poi messa a cucchiaiate in una padella antiaderente preriscaldata, e cotta a fuoco medio. Ogni cucchiaiata di impasto va poi livellata con il cucchiaio. Non appena si formano delle bolle in superficie, bisogna girare il pancake e lasciarlo cuocere dall'altra parte. Servire con lo sciroppo d'acero (o anche con della marmellata con zuccheri della frutta, con cioccolato fondente, ecc. a seconda dei gusti).


mercoledì 26 aprile 2017

[TAG] Tutti pazzi per la cartoleria

Ciao a tutti!

Oggi scrivo un post diverso da quelli che ho pubblicato finora, si tratta di un tag! In realtà, si tratterebbe di un video tag che vedo girare ultimamente su YouTube (ad esempio, l'hanno fatto Crudeli De Tube e Chica 73), ideato da Francesca del canale Unafraqualunque. Anziché girare un video, ho deciso di scrivere un post sul blog. Non sono stata taggata da nessuno, ma lo faccio lo stesso! :)

1) Dove fai solitamente il tuo shopping di cartoleria? Dai negozi cinesi, da Aliexpress e da Tiger (per la mia gioia, da qualche mese lo hanno aperto nella mia provincia, quindi non devo più fare centinaia di chilometri per fare shopping "cartopazzoso" da Tiger!!!)... si trovano cose carine e a poco. In passato, ho preso anche qualcosa da Accessorize, ma con gli sconti (a prezzo pieno non conviene). Inoltre, a volte prendo qualcosa anche da Ikea, ma mi capita di andarci tipo 2 volte l'anno perché ce l'ho lontana.

2) La cosa che ricompri più spesso? Washi tape e penne colorate.

3) Per decorare o colorare che tipo di colori preferisci? (legno, spirito, cera, ecc. Se vuoi consiglia una marca) Uso un po' di tutto, non ho preferenze particolari. Come marche, mi piacciono Giotto e Stabilo.

4) Preferisci stampini o adesivi? Uso più spesso gli adesivi, ma mi piacciono entrambi.

5) Che colore di evidenziatore preferisci? Quale marca consiglieresti? Giallo. Mi dà un senso di "non troppo pasticciato" (intendo quando lo uso per sottolineare i libri), cosa che mi succede con altri colori (tipo il viola). Le mie marche preferite sono Stabilo e Tratto, perché i loro prodotti sono di ottima qualità.

6) Preferisci le graffette colorate o di metallo? Colorate tutta la vita! Quelle color metallo sono banali e noiose, a mio parere.

7) Preferisci scotch o colla? Per incollare, la colla; per decorare, gli scotch decorati.

8) Che tipo di inchiostro preferisci? (gel, glitter, neon, ecc) Dipende. Le penne glitter e neon, di solito, le uso per mettere in risalto alcune parole e per fare decorazioni mentre, per il resto, vanno bene anche le classiche penne Bic.

9) Che marca di penne consiglieresti per il suo rapporto qualità/prezzo? Le point 88 della Stabilo (sembra un post sponsorizzato dalla Stabilo, ma in realtà non lo è ahahahah).

10 Righe o quadri? Uso entrambi, ma ne faccio anche a meno, in alcuni casi.

11) Quali matite pensi siano le più buone? Queste (a questo punto, la Stabilo mi dovrebbe pagare, per tutta la pubblicità che le sto facendo ahahahahahah).

12) Che tipo di colla preferisci? (stick, liquida, vinilica, glitter, ecc) Ultimamente uso molto la colla vinilica... la stick in mancanza d'altro (tipo quando sono in viaggio).

13) Quale "attrezzo" utilizzi di più? (forbici, foratrice, plastificatrice, ecc) Le forbici, ne ho di vari tipi.

14) Mostra il tuo ultimo acquisto. 



15) Mostra il tuo nastro adesivo (paper tape, deco tape, ecc) preferito.




Link a quelli che ho preso da Internet:
16) Tagga qualcuno: